Livelli di Beta-Hcg e gravidanza extrauterina


Se la misurazione delle Beta-Hcg (β-gonadotropina corionica umana) è inferiore a < 5 mUI/mL, la gravidanza ectopica è da escludersi. Se invece il test che rileva questo ormone risulta positivo e ci sono altre evidenze cliniche, è opportuno proseguire con le indagini diagnostiche.

L’ecografia pelvica potrà dire se è presente o meno un sacco gestazionale intrauterino. Se questo non viene rilevato, è molto probabile che ci si trovi di fronte a una gravidanza extrauterina. Per avere maggiori certezze diagnostiche si può ricorrere a ecografia transvaginale, colordoppler o, come si è già detto, a laparoscopia diagnostica.

Una volta compiuti i dovuti accertamenti e essendo arrivati a una diagnosi certa, si deve intervenire con il trattamento adeguato. Si dovrà procedere con un intervento chirurgico o con metotrexato, nel caso non si fosse ancora verificata la rottura, per interrompere la gravidanza.
Questo intervento si rende necessario per salvare la vita della donna, altrimenti fortemente in pericolo.

La Redazione

Fonti:

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/10706160/
https://www.msdmanuals.com/it-it/professionale/ginecologia-e-ostetricia/anomalie-della-gravidanza/gravidanza-ectopica

Facebook Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *